Latinitas


La cultura latina e mediterranea ha permeato nei millenni la storia dell'uomo, rivoluzionandosi ogni volta in un risultato profondamente attuale. Il mondo d'oggi, continuo e miscellaneo, può ritrovare in quest'espressione uno spirito antico ma rinnovato, fatto di volumetrie composte e suggestioni, di luce, di interesse verso un'estetica dell'essere e non dell'apparire. In architettura, come in arte o nella grafica, si manifesta come armonia nell'insieme e nelle sue parti.


La cultura mediterranea

di Simone Leoni

Il fare mediterraneo nasce dal perpetuo rinnovarsi d'una forma di equilibrio fra antico e moderno. 

[click sulla foto per aprire l'articolo]

foto: Museo della Memoria, Granada, arch. Alberto Campo Baeza

L'artista mediterraneo

di Sabrina D'Eramo

Quando raggiunge la sua espressione massima l'arte è l'immagine della tradizione di un popolo.

[click sulla foto per aprire l'articolo]

foto: Maison Noumachioi, Mohéli, arch. Nicholas Dorval-Bory

L'eleganza dell'essenzialità

di Simone Leoni

Il minimo termine e la sua elezione a fine ultimo nella ricerca di una bellezza sensibile.

[click sulla foto per aprire l'articolo]

foto: Pavilhão De Portugal, Lisboa, arch. Álvaro Siza Vieira

La forma, il volume, lo spazio

di Simone Leoni

Il luogo mediterraneo non è che un semplice diastema collaborante in un continuo spaziale identitario.

[click sulla foto per aprire l'articolo]

foto: Casa privata, Cadice, arch. Emilio Tuñón

Il ruolo dei classici

di Giorgio Saracino

Una cultura fatta di tradizione e innovazione, dove l'avventura verso il nuovo cresce dal sapere antico.

[click sulla foto per aprire l'articolo]

foto: Palazzo per uffici, Roma Eur, arch. Gaetano Minnucci